• 3775272683
  • Traversa Andolfi 41, Torre Annunziata, 80058

Blog

Villa dei Misteri

Villa dei Misteri è probabilmente uno dei più grandi capolavori architettonici e storici pervenutoci dal romano impero. Da anni migliaia di visitatori arrivano da tutte le parti del mondo per ammirarne la bellezza, scopriamolo insieme nel dettaglio.

Villa dei Misteri era ed è l’edificio più famoso della città costruito nel II secolo a.C. (nel tempo venne però sottoposta a numerosi interventi di restauro, interventi di ampliamento e simili). All’inizio del I secolo a.C. venne interamente decorata secondo i dettami del cosi definito “secondo stile”. Nacque cosi la Villa dei Misteri come oggi la conosciamo, con i saloni affrescati a grandezza quasi naturale. Un grande plus della Villa dei Misteri era la vista che garantiva, uno splendido scorcio sul fantastico Golfo di Napoli.

Non solo estetica

La Villa dei Misteri non è solamente ricordata per la sua bellezza, ma anche per il lavoro che veniva svolto al suo interno. Villa dei Misteri, infatti, è sinonimo di vino si qualità. Ampio spazio all’interno della villa era dedicato alla cantina. La cantina era composta da due presse, su una di queste venne ricreata la testa di capro, animale sacro a Dionisio, dio del vino, in segno di devozione.

Una volta pressato il vino veniva messo a fermentare negli orci in giardino e poi veniva imbottigliato nelle famose anfore.

Lusso e confort

Non solo la cantina era presente all’interno della villa, ma anche camere signorili e del proprietario della villa dove lusso e confort sono padroni indiscussi. La più grande opera all’interno di questa villa è però all’interno della cucina dove troviamo un affresco raffigurante, a detta di molti, l’iniziazione di una fanciulla ai misteri del matrimonio secondo i precetti di Dionisio, misteri da cui la villa prende anche il nome.

Si nota, in tutta la villa, la forte presenza del dio Dionisio che veniva osannato e venerato dal proprietario della villa perchè, si racconta, abbia creato le sue ingenti fortune grazie alla vendita del vino. Sono infatti presenti in larga parte affreschi raffiguranti non solo il dio, ma anche il vino.

Importante, ad esempio, è la scena dell’agape: una sacerdotessa versa del vino su un ramo di mirto, con accanto un sileno che suona la lira; vi è anche una scena che raffigura una satiressa che allatta un capretto con accanto un satiro che suona il flauto e una sposa che cerca di avvolgersi in un mantello.

Far visita alla Villa dei Misteri

Hai pensato di far visita alla Villa dei Misteri e gli scavi di Pompei? Per farlo visitate il sito Pompeii Site per tutte le informazioni su una fantastica visita, non dimenticate scarpe comode e macchia fotografica. Avete bisogno di un alloggio? Il nostro albergo libera gioventù può offrirti tutte le camere e le soluzioni possibili. Contattaci per maggiori informazioni.

Leave a Comment

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.